cibo01

S.O.S. salute: cambiare alimentazione per non ammalarsi o per guarire?

La situazione sanitaria della popolazione è drammatica e non possiamo continuare così. Dal mio piccolo osservatorio ambulatoriale e ospedaliero mi sto accorgendo che le condizioni di salute della popolazione stanno peggiorando inesorabilmente e a grandi passi. Quello che è peggio, inoltre, è che le patologie stanno estendendosi ad un numero sempre maggiore dei nostri figli. E quello che per me è ancora peggio è che la quasi totalità delle patologie attuali sarebbe facilmente prevenibile e curabile senza farmaci se decidessimo di cambiare strada.

Invito il Lettore a rispondere a queste domande:
- Le sostanze chimiche ambientali sono la causa principale del cancro?
- La predisposizione genetica incide molto sulla possibilità che ognuno ha di ammalarsi?
- La nostra salute è quindi geneticamente predestinata?
- I carboidrati fanno ingrassare?
- È meglio una dieta con poche, normali o tante proteine animali?
- Bisogna stare attenti ai grassi totali che introduciamo o solo ai grassi saturi?
- Quali vitamine e minerali è meglio assumere?
- Gli integratori alimentari servono veramente?
- Il colesterolo è la causa delle patologie cardiovascolari?
- Qual è la dieta più corretta per evitare l’infarto miocardico?
- La dieta è capace di modificare una coronaropatia ischemica già instaurata e quando il paziente presenta i sintomi dell’angina pectoris?
- Qual è la dieta più corretta per evitare il diabete mellito?
- La dieta può modificare un diabete mellito di tipo 2 in una persona che è già in terapia antidiabetica orale o in terapia insulinica?
- Qual è la dieta più corretta per evitare il cancro?
- Ma la sola dieta alimentare può aiutarci ad evitare il cancro?

Capisco che potrà sembrare strano, ma oggi la ricerca scientifica più moderna e indipendente dalle ingerenze dell’industria farmaceutica ha dimostrato la veridicità delle seguenti affermazioni:
- Le sostanze chimiche presenti nell’ambiente e nel cibo non sono la causa principale del cancro …
- I geni che noi ereditiamo non sono il fattore più importante delle malattie che più comunemente oggi causano la morte …
- La ricerca genetica e la farmacologia illudono su una terapia che potrà aiutare momentaneamente solo una minoranza di persone cambiando a caro prezzo una patologia in un’altra …
- I farmaci e la chirurgia non potranno mai guarire definitivamente le patologie più frequentemente mortali dei nostri Paesi industrializzati, perché non vanno alla radice del problema …
- Il controllo ossessivo di alcune sostanze nutrizionali come carboidrati, grassi, colesterolo, omega-3, ecc. non darà come risultato una salute a lungo termine …
- L’integrazione con vitamine e integratori alimentari non potrà mai dare una protezione a lungo termine nei confronti delle nostre malattie …
- Un corretto cambio di alimentazione può permettere alla maggioranza dei diabetici di sospendere definitivamente la terapia antidiabetica orale e/o quella insulinica …
- Il diabete mellito di tipo I è fortemente correlato con una scorretta alimentazione infantile …
- La cardiopatia ischemica può essere fatta regredire con la sola dieta …
- Il cancro mammario è correlato al tasso plasmatico degli ormoni femminili e questi sono correlati al cibo che ingeriamo e ai farmaci che assumiamo …
- Il latte vaccino e i latticini aumentano il rischio di cancro, specie quello mammario e prostatico …
- Gli antiossidanti contenuti nella frutta e nella verdura migliorano le prestazioni intellettuali durante la vecchiaia…

Oggi abbiamo la dimostrazione scientifica di queste affermazioni e di moltissime altre, ma la maggior parte dei medici…
- non le conosce e quindi crede che non si possa fare nulla …
- crede solo all’uso dei farmaci …
- non sa consigliare un’alimentazione corretta …
- il più delle volte dà consigli fortemente scorretti e in totale dissonanza con le scoperte scientifiche, perché sono consigli suggeriti dalle informazioni ricevute solo dall’Industria Farmaceutica …
- non individua le cause prime delle patologie che ci affliggono e che ci affliggeranno sempre più, se continueremo ad alimentarci e a vivere come stiamo facendo…

Invece, la soluzione esiste, è alla portata di tutti ed è estremamente facile da concretizzare.
Oggi sappiamo che anche una semplice dieta corretta può salvarci la vita ed evitarci molte sofferenze!

Sto assistendo ogni giorno in ambulatorio ad un numero sempre più crescente di patologie gravi che compaiono ad una età sempre più precoce e mi rendo conto che queste patologie era quasi tutte evitabili!!!
Le principali cause delle nostre più comuni patologie le imputo:
- all’uso indiscriminato dei farmaci, a causa della paura dilagante che i media hanno insinuato nella gente, che oggi è sempre più disorientata, disinformata e ingannata da promesse superficiali, ad azione sintomatiche e false nella loro essenza;
- all’uso massivo, indiscriminato, irrazionale e antiscientifico dei vaccini pediatrici, che squilibrano gravemente e in genere cronicamente il sistema immunitario del neonato (e non solo di lui, ma anche di soggetti di età ben maggiore) slatentizzando patologie che altrimenti non sarebbero mai emerse;
- ad un’alimentazione povera, sbilanciata, intossicata e quindi patogena che la quasi totalità di noi non solo assume, ma addirittura fa assumere ai propri figli predisponendoli nel presente e nel futuro alle patologie più comuni a cui oggi assistiamo: debolezze immunitarie con infezioni e allergie, dismetabolismi con alterazioni lipidiche e glucidiche e le loro conseguenti cardiopatie, diabete, sovrappeso corporeo, disturbi neurologici e cancro.

Come medico, mi sento coinvolto in prima persona in questa battaglia ed è per questo che ho organizzato per il 9 e 23 giugno p.v. due Incontri per spiegare cosa ognuno di noi può concretamente fare per non cadere in queste patologie che sembrerebbero inevitabili per tutti noi.